sabato 10 agosto 2013

Riflessioni di un pomeriggio di Agosto

Giornate serie fatte di pensieri veri. Niente di allettante in un pomeriggio afoso di agosto. Non so come il caldo invece di inibire il mio sistema intellettivo lo ecciti facendolo lavorare più del solito.

L'oggetto dei miei pensieri è stato il cambiamento. Perchè proprio il cambiamento? Beh ho rivisto una persona che non vedevo da tanto e quando rivedi quella persona che era importante allora inizi a riflette su tante cose. Prima fra tutte le sensazioni che ti trasmette.
Il vero guaio avviene però quando non senti quello che dovresti, o peggio ancora vorresti sentire. E' allora che cominci a riflettere davvero!

Io l'ho visto. Da lontano, senza contatto di alcun tipo ma l'ho visto e questo mi è bastato. L'ho rivisto ma quello che ho visto non era lui, non più. C'era una luce diversa in lui, era come se lui non fosse più lui.
Il tempo cambia le persone, è vero. Le esperienze aiutano a modellare il carattere. E' un processo forse destinato a durare per sempre..

Non capisco però se a cambiare è stato lui o se invece sono cambiati i miei occhi...

Forse sto guarendo...

2 commenti:

  1. Sicuramente sei tu a vederlo in modo diverso , in modo obiettivo . il distacco ti fa vedere le cose in un altro modo .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferirei non vederlo proprio ma immagino di dovermi accontentare di questo piccolo ma importante passo in avanti!

      Elimina