sabato 7 giugno 2014

Shampo inutile reperibile o raro ed efficace? --- Diario di una Lunatica Cronica

Avevo promesso che sarei stata più attiva, avevo promesso che avrei scritto e non l'ho fatto.E io so quanto negativa sia questa cosa :)

Sì perchè non si tratta di aver avuto chissà cosa da fare ma di non aver avuto voglia di spiegare quello che sta succedendo dentro di me, non sapere come. Già, perchè a volte succede di non riuscire a trovare le parole adatte a descrivere i miei pensieri.

Io rifletto molto. Passo molto tempo dei mia vita a rimuginare, a pensare, a scavare dentro ogni mia sensazione, come quel giochino dei perchè non faccio altro che chiedermi perchè questo e perchè quello fino a quando non arrivo a capire la natura dei miei comportamenti, dei miei sentimenti, specie di quelli che non mi piacciono. Cerco di fare autocritica per migliorarmi, per sentirmi bene, per vedermi bene prima di tutto ai miei occhi ma questo non è facile perchè molte cose non riesco a spiegarmele.
Una di queste è sicuramente la mia avversione attuale all'università.

Io non lo so perchè, giuro che non lo so. In questi tre anni ho affrontato tante situazioni, sono venuta a capo di matasse assurde lasciando sempre in un angolo questa strana storia dell'università. Ho intrapreso un percorso, un nuovo stile di vita che mi ha portato ottimi risultati in merito al mio peso corporeo e alla mia forza fisica (adesso parlo a raffica pur camminando a passo sveltissimo senza avere nemmeno un briciolo di fiatone, son soddisfazione XD), sto liberando completamente il mio cuore dalla sua presenza ingrombrante, certo è ancora a pezzi e so che ci vorrà molto tempo per ricomporlo ma sono fiduciosa. 

L'università è lì, un grande, antico e pesante punto di domanda a cui non so rispondere. 
Le ho provate tutte ma non riesco a trovare la voglia di prendere in mano i libri e studiare, non ci riesco, trovo ogni volta mille scuse e poi quando mi rendo conto che il tempo stringe e che io ho fatto poco e niente mi sento in colpa ma il senso di colpa non riesce nemmeno a spingermi a studiare per dovere. Perchè?
Io ho sempre voluto fare questo nella vita e se immaginassi il mio futuro io vorrei ancora fare questo però... Ecco io non riesco a continuare questa frase. So di non avere voglia di studiare  ma non ne capisco il motivo.

Posso sempre provare il gioco dei perchè, chissà che adesso non funzioni...

Io non ho voglia di studiare!
-Perchè?
Perchè non mi sento tranquilla, non mi rende serena e felice. Essere brava a scuola non mi ha reso una ragazza felice.

Io ammetto di non essere una persona facile. Capirmi non è semplice, lo so. Spesso presto attenzione a cose, a comportamenti che gli altri nemmeno notano. Io credo che nelle cose plateali, le cose grosse quelle importanti siamo bravi tutti a fare il nostro "dovere" (e non è scontato però), sono le piccole cose che fanno la differenza. E' facile definirsi amica di Tizia, Caia e Sempronia facendole gli auguri per il compleanno, per Natale e festività varie. E' facile quanto tutto va bene ma quando invece Tizia/Caia/Sempronia ha bisogno di aiuto? Purtroppo gli amici sopracitati si scoprono poi non più così amici. Forse non per cattiveria ma per semplice indifferenza... Purtroppo però indifferenza e amicizia sono due vocaboli che non vanno d'accordo per me. Io voglio che un'amica mia si confidi con me, voglio che si senta libera di condividere gioie e dolori perchè è questo che rende amica una persona. Io voglio che quando passi sotto casa mia per andare al negozio lì vicino sia normale citofonare per fare un saluto. 

Oggi più che mai mi rendo conto che questo tipo di amicizia che voglio io non sia parte del mio destino. Oggi però la differenza rispetto al passato è che non ho più paura di stare sola perchè in fondo lo sono anche adesso e sono viva, respiro, parlo, il mio cuore batte lo stesso.
Giorni fa su Twitter ho postato una frase veramente molto poco poetica che però rende bene l'idea di quello che penso io delle amicizie segnaposto.
Preferisco non lavarmi i capelli e aspettare lo shampo buono piuttosto che fare continui e ripetuti (anche se non così ripetuti) lavaggi con un prodotto che non lava, non districa e mi fa star male... Filosofia spicciola ma vera ;)

Mi manca solo il coraggio di chiamare ogni cosa con il suo nome per adesso... Ecco magari più che il coraggio mi manca la voglia di affrontare questa conversazione con loro perchè voglio risolvere la questione università. O dentro o fuori, non voglio più temporeggiare.

Solo che veramente non so che cosa fare... 
In alto mare con l'acqua alla gola...

Un saluto a chi mi leggerà :*

6 commenti:

  1. La sindrome del perché ce l'ho anch'io e capisco quanto possa essere angosciante.
    È probabile che in questo periodo tu ti senta smarrita, senza energie per affrontare qualcosa in cui attualmente non riesci a credere.
    Hai avuto delusioni, indifferenze travestite da amicizia e questo ferisce inevitabilmente.
    Devi cercare di riempire quel vuoto con qualcosa di vero. Un affetto autentico, e credimi, ciò è possibile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, la sindrome del perché è il male minore. Mi ha aiutata molto, stranamente sono cresciuta più in questi tre anni di ritiro (ho passato molto tempo a pensare,a casa, da sola) che nei precedenti anni.
      Riempire il vuoto? Beh forse mi tocca sperimentare ciò che non ho mai avuto il coraggio di sperimentare... :*
      Grazie del commento, per me specie questi a questo tipo di post valgono più dell'oro :*

      Elimina
  2. Capisco perfettamente come ti senti quando dici che "trovo ogni volta mille scuse e poi quando mi rendo conto che il tempo stringe e che io ho fatto poco e niente mi sento in colpa ma il senso di colpa non riesce nemmeno a spingermi a studiare per dovere". Quando facevo medicina mi sentivo anche io così... e la facoltà mi piaceva anche, mi piaceva l'idea di fare il medico.
    Ma davanti a tanti brutti voti ad un certo punto invece di chiedermi "perchè" mi sono guardata negli occhi, ho preso un bel respiro e mi sono chiesta "cosa". Cosa vorrei fare per riempire le mie giornate di soddisfazione? E adesso, adesso che con gran dolore e gran fatica mi sono risposta, ti posso dire che studiare non è solo semplice. È anche piacevole.
    Hai dimostrato una grande forza, quindi non ti abbattere mai e non smettere mai di andare avanti per conquistare che ognuno di noi - OGNUNO di noi - si merita, nella vita.
    È sempre un piacere leggerti e starti (a mio modo) vicina. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è sempre un piacere leggerti Belle!
      Sai, sembra strano da dire ma di questo periodo, di questa nuova me tu conosci più aspetti di quei cosiddetti amici e della mia famiglia che non sembra voler vedere un cambiamento in me.

      Io ho pensato anche a questo, è stata la prima domanda che mi sono posta ma tutto ciò che riguarda l'università nell'immediato e in fondo il futuro è pieno di nebbia. Non so distinguere e riconoscere le mie sensazioni, i miei pensieri stessi. Io mi sono sempre vista così, questo è sempre stato il mio mondo, il mondo che ho desiderato da sempre. Ora non so più se sto cercando di adattare questo sogno ad una persona che non è più quella che questo sogno l'ha sognato... Contorto vero?Il punto è che in un certo senso sono molto più interessata a queste materie (mi appassiona la politica interna ed estera, spesso mi ritrovo a guardare Rai Parlamento senza annoiarmi come prima, mi piace tenermi informata sulle nuove normative) ma quando si parla di studiarle, di scolarizzarle (chiedo scusa se lo sto usando impropriamente) ecco che non ci riesco.

      Riempire questo vuoto non è semplice e ammiro e anche un po' invidio te che ci sei riuscita perché io non so proprio da che parte partire.. Forse dovrei iniziare a fare quelle cose che non ho mai fatto, esplorare altre vie, diciamo che non ho niente da perdere :)

      Grazie Belle :*

      Elimina
  3. Ciao !! ^_^ Sul mio blog c'è un premio per te!!! Se vuoi dai un occhiata in giro !! ^_^

    http://mismargot.blogspot.it/2013/10/premio-dellamicizia-blogger.html

    Baci!! ♥

    RispondiElimina